lunedì 13 aprile 2015

Mobile per il bagno. Facile, bello ed economico

Appena trasferito nella mia nuova casetta, per ovviare alle scelte rapide che prese in un momento di fretta rischiano spesso di farti spendere tanti soldi senza raggiungere il risultato voluto, ho deciso di sacrificare un mobile della mia vecchia sala per trasformarlo nel "Mobile Del Mio Bagno".

Mi darete del pazzo lo so. Ma se avete voglia di perdere 2 minuti vi mostrerò l'idea che ho ralizzato ed il costo totale della realizzazione.

Il progetto che vi mostrerò di seguito ve lo rappresenterò sempre con l'utilizzo di google sketchup e delle sue librerir. Se avete domande in merito alla realizzazione del modello contattatemi pure.

Allora.................Pronti?....Via.

Innanzitutto ......... Quale mobile Sacrificare?!
C'è da fare una premessa. AVEVO bisogno di un mobile per cui ho giocato la carta PROVIAMOCI. Ma per fare una prova così azzardata non potevo certo giocarmi la carta Mobile Luigi XV (che tra l'altro non avevo). Così ho deciso di sacrificare l'economicissimo modello Expedit della nostra cara amica IKEA.



A dimensioni c'eravamo....Altezza 79cm, Larghezza 149cm....lo stile mi piaceva in quanto mi permetteva anche di creare degli spazi sottostanti dove riporre gli oggetti tipici del bagno........e così....Via......carta...penna...metro ed ho iniziato a modellare il progetto.

Potrebbe essere interessante, per la realizzazione di questo progetto, la scelta del lavabo ad appoggio. interessante e semplice in quanto si tratterebbe solamente di effettuare i fori utili al passaggio dei tubi di scarico a carico, ed infine appoggiare il lavabo sul mobile.

Nel mio caso la scelta è stata più complessa. Il lavabo ce l'avevo già, mi piaceva ed oltretutto la soluzione classica la preferivo (oggi, tornassi indietro, metterei quello ad appoggio...ma è un'altra storia. Non ditelo a mia moglie).

Torniamo a Noi. Dove posizionare il lavabo? La scelta iniziale di metterlo al centro l'ho abbandonata subito non solo per una questione di estetica ma soprattutto per una quesitone tecnica.
I mobili Ikea sono carini, di design, ma questo mobile non è certo progettato per appoggiarci sopra 10 kg e forse più di lavandino.

Ho scelto quindi, per distribuire meglio il carico del lavabo, di usare due delle spalle del mobile.



Ora pero si poneva di fronte a me il quesito più grande.........come lo appoggio?
E fu così che scesi in garage, mi munii di Seghetto alternativo, sega del legno per i tagli più difficili da raggiungere, raspa (per togliere le sbavature del legno).....ed infine...Pazienza!
Perchè dico pazienza? Perche è necessario, in totale calma, prendere accuratamente le misure. Infatti, il foro che andremo a realizzare è un foro abbastanza complesso.
Per questo vi consiglio di crearvi il modello con un foglio di cartone, una volta creato il modello, lo appoggiate al mobile, con una matita ripassate i bordi e solo in quel momento potrete sbizzarrirvi a tagliare.

Alla fine del taglio il risultato dovrebbe essere pressapoco questo.


Ammetto. Sembra difficile. Ad ogni modo non è necessaria la precisione millimetrica e nemmeno l'inclinazione del taglio deve essere fedele alla curva del lavandino. L'importante è che il lavandino appoggi sulle due spalle verticali in modo da reggere il carico (il carico deve essere tutto sulle due spalle. Se il lavandino appoggia sul piano, con il tempo finirà per deformarlo) e che la curva del piano sia abbastanza precisa. Dico abbastanza perchè, una volta posato il lavandino il bordo lo andremo a rifinire con opportuni materiali in modo da nascondere ogni imperfezione.

Ora, prima di posare il lavandino ed allacciarlo ad acqua e scarico vi consiglio di trattare il mobile con delle vernici resistenti all'acqua.
Potete verniciarlo come volete, l'importante e che sopra la vernice mettiate poi una vernice trasparente che vi aiuti a preservare il legno ed il colore dagli schizzi d'acqua!

Ok. posiamo il lavandino :
Ah dimenticavo : La posizione del mobile è vincolata dalla posizione dei canali di scarico e dai tubi dell'acqua. Fate attenzione.
Una volta posato il lavandino, prendiamo del silicone bianco o trasparente e impermeabilizziamo tutto il bordo del lavandino a contatto con il legno in modo da non far penetrare l'acqua laddove il legno è rimasto scoperto e vivo per via tel taglio.



Direi che ci siamo.....ecco il disegno del progetto completato con l'aggiunta di qualche accessorio per rendere meglio l'idea del lavoro finito.



Costi sostenuti:
Mobile Expedit IKEA 69€ da catalogo (Se ne trovate uno usato Meglio no?...tanto lo dovrete trasformare!)
Verniciatura e silicone : 29 €

Costo totale del mobile : 98 € .....non male vero?

Ed ecco il risultato finale del mio lavoretto :





Se avete domande o chiarimenti in merito alla lavorazione del mobile non esitate a contattarmi.
Alla prossima!


6 commenti:

  1. Complimenti vivissimi!!!! Esattamente ciò che cercavo . Un vero geniaccio. Solo che questo lavoretto dovrei farlo da sola. Pensi che con un lavandino da appoggio sia più semplice?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  2. Con un lavandino da appoggio il lavoro risulta molto più semplice....occhio però. Il peso del lavandino su un mobile del genere potrebbe deformarlo. Nell'esempio che ti ho portato, il piano del mobile ikea nella parte centrale, è vuoto (......di cartone). Per ovviare al problema potresti pensare di acquistare un piano ( Magari di vetro Molto spesso e resistente ), appoggiarlo sul mobile ed infine posare il lavandino.

    Ciaaao!!

    RispondiElimina
  3. Ciao riusciresti a fare una foto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho aggiornato l'articolo con le foto del progetto realizzato! Ciao!

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina